Le dimensioni del sogno

“Ricerco un bene fuori di me, non so ch’il tiene non son cos’è”
Le nozze di Figaro
Ogni opera è un invito al viaggio, un suggerimento per indagare altre dimensioni. Claudia nei suoi lavori ci apre una piccola porta, ci fornisce i suoi strumenti e le sue lenti, ci consente, come accorti equilibristi, di scoprire cosa nascono o rilevano i suoi segni e le sue forme. E ogni volta ci sorprendono nei suoi protagonisti la delicata forza degli sguardi, la sicura dolcezza dei gesti, l’eleganza decisa della composizione. Con una scioltezza che deriva da una formazione accademica di ottimo livello, in scultura Claudia sperimenta mezzi e materiali diversi, infondendo una sapienza profonda, diversa ed espressiva all’elegante alabastro, all’antica terracotta, alla rude vetroresina, giocando con le superfici, partendo dall’epidermide per indagare la sostanza. I suoi lavori su carta trascinano fuori, con potenza materica, suggestioni e sogni, indagini e intuizioni, nostalgie e dubbi, con segni decisi, profondi, ponderati. Ogni volta, ogni opera, è una ricerca, un’ emozione, un’esigenza. Un viaggio, appunto.
Marica Salvadori